Crimine Infinit8 di Cristiano Barbarossa e Fulvio Benelli a S.C.E.N.A.

CRIMINE INFINITO di CRISTIANO BARBAROSSA e FULVIO BENELLI a S.C.E.N.A. → Si è svolta il 27 Maggio, presso Scena a Roma, la presentazione di “Crimine Infinit8”, libro scritto da Cristiano Barbarossa e Fulvio Benelli. Oltre agli Autori, all’interno dello spazio polivalente della Regione Lazio, si sono avvicendate Tiziana Triana, Direttrice editoriale di Fandango Libri, l’Attrice Lorenza Indovina che ha impreziosito la serata con alcune letture e la giornalista del tg3 Maria Cuffaro che ha moderato l’incontro.

Opera elogiata da pubblico e critica, Crimine Infinit8 è un romanzo ispirato a fatti reali che racconta il fenomeno della ‘ndrangheta in tutte le sfaccettature, fornendo ai lettori uno spaccato inedito e sconvolgente della società.

“La Ndrangheta è la mafia più potente del pianeta ma è anche la meno raccontata, ecco perché abbiamo deciso di scrivere questo libro” ha detto Barbarossa dal palco.

Il romanzo racconta le vicende che hanno portato un calciatore di serie C a diventare un potente boss della Lombardia, in un tourbillon di sicari, usurai, servizi segreti, giudici, poliziotti, giornalisti, massoni e femme fatale. “Anche se è ispirato alle migliaia di pagine di inchieste giudiziarie condotte tra Reggio Calabria e la Lombardia” ha proseguito Benelli “il nostro non è un saggio giornalistico ma un grande romanzo popolare, perché è giunto il momento di estrarre queste vicende dalla cronaca e consegnarle, come un monito, alla Storia.”

Tra il pubblico, nutrita la presenza di uomini del Cinema, della Narrativa, della TV, del Teatro e delle Arti visive, i vari ambiti in cui Barbarossa e Benelli si cimentano da anni. “Era importante fissare questo racconto in un libro” ha ricordato anche Tiziana Triana “perché più di ogni altro mezzo il libro conserva la cultura nei secoli, senza deteriorarsi. E un libro come questo, che noi definiamo un long seller ma che è soprattutto un’opera di letteratura civile, è proprio ciò che la nostra Casa editrice vuole proporre al pubblico per stimolarne la coscienza critica.” 

Presente all’incontro anche Domenico Procacci, noto produttore e fondatore di Fandango, che salutando i presenti, ha reso noto di aver acquisito i diritti cinematografici del romanzo per realizzarne una serie tv – sempre con Barbarossa e Benelli alla guida – per allargare ancora di più il numero di persone potenziali a cui far arrivare questa storia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *