Eventi

BURRO E SALVIA e SALVINA MAESANO Concerto Festa San Michele I.R.S.M. Roma


COMUNICATO STAMPA → In occasione dei Festeggiamenti dedicati a San Michele Arcangelo, curati da Francesco Ruggiero, il 29 Settembre presso l’Istituto Romano San Michele in Piazzale Antonio Tosti, 4 a Roma il Gruppo musicale Concertino Burro e Salvia con la partecipazione straordinaria di Salvina Maesano eseguiranno, con vestiti d’epoca, canzoni del repertorio musicale italiano composte tra gli anni ’20 e ’50. Il Gruppo musicale Concertino Burro e Salvia nasce nei primi anni del 2000, per una alchimia del caso quando a fischiettar per strada Maramao o Mariù sembrava semplicemente una visione nostalgica. Ma con una certa dose di stravaganza miscelata alla ricerca e, soprattutto, a un’autentica passione per la Musica e atmosfere retrò, hanno premiato questo gruppo facendo sì che un progetto creato quasi per gioco si avviasse in tutto lo Stivale e all’Estero. Dalle piccole Piazze di provincia a quelle delle Capitali, dalle feste private ai Teatri di tradizione. Si è partiti da un’Osteria di Castelbellino, il Tamburo Battente e successivamente il passaparola ha fatto più di qualsivoglia social network. Il futuro ha un cuore antico, come un lungo racconto, un lungo viaggio, tra note e motori, nella e per la Cultura Italiana. Non a caso il progetto artistico musicale si è condiviso in molte occasioni al mondo dell’eno/gastronomia tradizionale e/o dei raduni storici. Dalle strade del Piemonte, alle Cantine del Veneto, dai loggiati dell’Emilia, alle Ville toscane, i giardini dell’Umbria, le Marche, il tepore delle grandi piazze assolate di Roma, del Salento e della Campania … Poi la Svizzera verde, I Saloni bavaresi, le feste sul lago Balaton … Undici anni di esperienze, evento per evento, ha consentito di mettere dei punti su quelle che sono state le tappe fondamentali di un percorso che ancora oggi sa regalarci emozioni e  belle sorprese. Il progetto ci porta lontano ma … a ritroso. La profonda ricerca di un repertorio di canzoni italiane di cui il blocco più consistente appartiene al segmento temporale tra gli anni ‘20 e ‘50. Anche nei periodi bui e difficili della Storia italiana sono emersi Autori straordinari, in grado di intrattenere e commuovere con brillanti melodie e grandi sentimenti d’amore. E’ proprio questo stato d’animo, sospeso tra ironia e commozione, la chiave per capire l’operazione semplice in apparenza ma di buon gusto, come una pietanza a base di burro e salvia. La voce tenorile con la voce del mezzosoprano Salvina Maesano, che debutterà a breve nella Norma di Vincenzo Bellini al Teatro Garibaldi di Modica, condita con un  poco di swing, è la ricetta per regalare bellezza e allegria, associata alla grande tradizione musicale.

 


 

CONCERTO SAN MICHELE I.R.S.M. comunicazione

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *