Andrey Protasov in Luce di Roma presso Accademie

COMUNICATO STAMPA  Nell’ambito degli scambi culturali tra Italia e Russia, dopo la grande Mostra retrospettiva del Maestro Andrey Protasov dal titolo L’Anima russa, il cuore italiano, ospitata a Ottobre/Novembre 2021 nelle Sale di Palazzo Santacroce a Roma, sede del Centro Culturale Russo, con la partecipazione straordinaria del Maestro Nino La Barbera, Vittorio Sgarbi, Alberto Dambruoso e Francesco Ruggiero, dalle ore 18.00 di Venerdì 10 Dicembre 2021 si inaugura la sua Mostra Personale dal titolo LUCE DI ЯOMA, patrocinata dalla Regione Lazio e dal Centro Culturale Russo, un omaggio a Roma, organizzata da Federart Federazione Artisti, con Opere allestite nelle Sale Espositive di Accademie a Roma. A questa Mostra, curata da Francesco Ruggiero e coordinata da Maria Sofia Protasova, Presidente della Fondazione per l’amicizia Italiani e Russi Andrey Protasov, seguirà la personale del Maestro Nino La Barbera. Successivamente le due Mostre saranno ospitate a San Pietroburgo nel 2022, Città natale dell’Artista russo.

Nella luce e nelle trasparenze è forte per l’Artista Andrey Protasov, sostiene Vittorio Sgarbi, … l’attrazione per Roma, l’idea di rappresentare la vita, la vitalità, il piacere di vivere, e, lo diceva il grande Scrittore Mario Soldati … Roma è colma di felicità e fra le 11.00 e le 12.00 quando si cammina per le strade che vanno per Piazza di Spagna si sente una euforia nell’aria che è tipica di Roma, luogo di felicità dove tutto funziona, tutto va bene. È quella brillantezza, quella euforia trasmessa in una pittura che somiglia alla formale intersecazione degli spazi di luce con immagini della vita di Roma che diventano per lui un richiamo fortissimo sul piano cromatico. Grandi colori, festa dei colori, intreccio di forme e apparire di rudimenti romani, come se fosse messo in un frullatore e sentirsi il brivido di essere diventati italiani, perché il tema fondamentale nel rapporto tra Italia e Russia sta proprio nell’idea di una parte ideale, di una elezione in Italia, di un uomo proprio … Mi pare si capisca, non solo da questa serie di Opere, la vitalità, l’euforia, il piacere di vivere, che vibra in queste tele, che sembrano sovrastare perfino il primato della ricerca artistica. Perché l’Artista deve essere severo e non lasciarsi trasportare o travolgere dalla realtà. Invece, sottolinea Sgarbi … lui è felice di essere travolto, a un certo punto sente la fortuna di essere entrato a Roma, la fortuna di avere una figlia, di avere una famiglia, l’amore e la felicità di vivere … così forte da andare oltre la disciplina che un’Artista deve avere. È più forte l’entusiasmo che non la concentrazione di una vicenda formale … il trapianto di una visione del mondo in un’altra. Ecco perché diventa italiano … quello che chiamiamo Rinascimento.

Erano gli anni ’90 e Andrey Protasov, con il Maestro Enzo Frascione Cattedra di Decorazione all’Accademia di Belle Arti di Roma, si trovavano a Via Giulia, a pochi passi da Via Ripetta, presso lo studio del Maestro Francesco Palpacelli della Cattedra di Architettura e modellistica della stessa Accademia. Protasov rimase affascinato dall’architettura del Palazzo della Cassa di Risparmio nei pressi di Piazza Cavour a Roma, la cui realizzazione venne completata dall’Architetto Palpacelli, poiché, a suo avviso, richiamava … le condensazioni di luci michelangiolesche come anche nell’edificio della Rinascente a Piazza Fiume, poco distante dal suo atelier. In seguito Andrej Protasov, per la sua particolare e attenta ricerca pittorica sulla luce di Roma, è stato invitato a tenere delle lezioni nelle aule dell’Accademia.

La Mostra si inaugura Venerdì 10 Dicembre 2021 alle ore 18.00 nelle Sale Espositive di Accademie con l’esecuzione di Arie d’Opera interpretate dalla Cantante Lirica Salvina Maesano. L’Esposizione rimarrà aperta fino aa 14 Gennaio 2022. L’accesso alla Mostra è su prenotazione on line nel rispetto delle condizioni di sicurezza indicate dalle vigenti Norme antiCovid.

Per l’occasione verrà realizzato il Docufilm della Mostra

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *